spazio

Info al paziente

Presentazione della produzione bibliografica della Dott.ssa Maria Felice Pacitto

L'uomo che provò a capire mente e cervello

Freud fra biologia, ermeneutica e neuroscienze
Copertina
di Maria Felice Pacitto - Ed. Guida editori

Dal Sentire all'essere

Dal Sentire all'essere
di Maria Felice Pacitto - Ed. Magi

Ingiustizia

Ingiustizia
di Maria Felice Pacitto - Ed. Alpes

Buoni si nasce, soggetti etici si diventa.

La costruzione della mente etica tra neuroscienze, filosofia, psicologia.

di Maria Felice Pacitto - Ed. Pendragon

L’affaire Althusser

L'affaire Althusser
di Maria Felice Pacitto - Ed. Aracne

 

PSICODIAGNOSTICA E TESTISTICA

Rorschach
MMPI 2
WAIS-R
TAT

Visual Motor Gestalt di L. Bender



Tecniche d'indagine della personalità in età evolutiva ed adolescenziale (prove grafiche).

Visual Motor Gestalt di L. Bender
Disegno della Figura Umana di K.Machover
Disegno della famiglia di L. Corman
Favole di L.Duss
Test dell'albero di K.Koch


Tests di orientamento professionale

IL BENDER GESTALT TEST

Il Bender è un test psicodiagnostico, utilizzato soprattutto in ambito neuropsicologico. Di solito viene usato come prova d’inizio di una batteria di test, ma può anche essere somministrato da solo. Il Bender è basato sulle leggi della organizzazione percettiva, percezioni create dalla psicologia della Gestalt .

Il Bender serve essenzialmente ad indagare il livello di maturazione del sistema nervoso centrale, la presenza di eventuali lesioni del SNC e consente di valutare lo sviluppo motorio.

Non è un test proiettivo anche se alcuni autori lo considerano tale. Non è un test soggetto ad influenze culturali, sociali o scolastiche dato che coinvolge attività motorie. Questo test non presenta limiti di età, si utilizza a partire dai quattro anni. Tra i nove e gli undici anni il SNC si struttura completamente e perciò è in questa fascia di età che hanno luogo le migliori prestazioni al test.

Con l’uso del Bender si può scoprire se un soggetto presenta una qualsiasi lesione o disfunzione del SNC, anche se non in tutti i casi si può diagnosticare con esattezza la specificità della lesione.

È particolarmente indicato nei casi in cui si sospetta un danno a livello neurologico.


PROFILO PSICOLOGICO

Tecniche, costi e utilità del profilo psicologico: 3 incontri con due esperti in psicoterapia e psicodiagnostica per avere un quadro completo della propria personalità, cogliere le potenzialità personali e scoprire la presenza di eventuali patologie.

Tramite il Profilo Psicologico si può prevenire il disagio psicologico, ma in modo particolare fornire un quadro completo della personalità, con un approccio individuale e attento alle risorse della persona. Con questo strumento si ottiene una maggiore conoscenza di sé, ma soprattutto la possibilità di far emergere e le potenzialità individuali, che spesso restano inespresse nelle relazioni interpersonali e in quelle lavorative.

Il profilo psicologico come strumento di indagine dello stato di salute psicologica di una persona

  • Un primo incontro nel quale avverrà una raccolta dei dati personali, un colloquio clinico e una definizione degli obiettivi eventuali da raggiungere con uno psicoterapeuta
  • Un secondo incontro di approfondimento diagnostico ( di circa due ore), con l’impiego di una batteria di Test , eseguito da un esperto in psicodiagnostica.
  • Una terza fase, nella quale avviene la restituzione di quanto emerso nei precedenti incontri e la consegna della cartella clinica da consegnare al cliente.

Colloquio clinico e batteria di test somministrati per rivelare il Profilo Psicologico

Il colloquio clinico


È un metodo di indagine aperto che mira all’aspetto qualitativo, anziché quantitativo dei dati raccolti. Questo procedimento permette una maggiore variabilità dei temi ed una flessibilità nella comunicazione tra lo psicologo e il cliente. Il colloquio ha lo scopo di giungere ad una diagnosi di personalità o ad una diagnosi clinica e viene solitamente integrato con una anamnesi e una somministrazione di una batteria di test, soprattutto di carattere proiettivo.

L’approfondimento diagnostico, tramite l’uso di una batteria di test, comporta la somministrazione, la siglatura e la rielaborazione di quanto emerso mediante una relazione finale e la restituzione delle conclusioni. Il fine è quello di ottenere il profilo della personalità dell’individuo e di far emergere le parti sane e patologiche, e le risorse non utilizzate. Della batteria di test utilizzati, fanno parte: i test grafici; l’inventario di personalità MMPI-2 ; un test di livello WAIS-R; e un test percettivo-proiettivo il Rorschach.


Test grafici


I test grafici consentono insieme ai dati emersi nel colloquio clinico, di ottenere maggiori informazioni sulla struttura di personalità, sui meccanismi di difesa e sulle aree problematiche del soggetto. Danno informazioni sui rapporti intrafamiliari, sulla presenza di eventuali problematiche legate al corpo. Tra i test grafici verranno somministrati: il test della figura umana; il test dell’albero; e il test della famiglia.


L’inventario di personalità MMPI-2


L’ MMPI-2 è un inventario di personalità e informazioni sullo stato attuale dell’individuo. È un test obiettivo elaborato allo scopo di individuare i tratti di personalità non patologici e patologici. L’MMPI-2 consiste in una serie di domande alle quali il soggetto deve rispondere. Una volta ottenute le risposte vengono elaborate e rappresentate su un grafico, la cui interpretazione definisce le caratteristiche di personalità, l’adattamento sociale e relazionale dell’individuo.


Il Test di Rorschach


Il Rorschach è il test di personalità più diffuso e accreditato. È un test proiettivo semistrutturato. Il Rorschach serve ad indagare le caratteristiche fondamentali della personalità attraverso le risposte verbali che un soggetto fornisce di fronte alle tavole. Questo test viene usato per ottenere in breve tempo un profilo della struttura caratterologica dell’individuo, e come test che indaga l’influenza esercitata dall’ambiente sullo sviluppo dell’intelligenza e della personalità.


La scala Wais-R


È un test cognitivo individuale. Valuta le capacità intellettive dell’individuo, il tipo di intelligenza pratica o teorica. Da informazioni anche sul funzionamento emotivo della persona. Il test permette anche la misurazione psicometrica del deterioramento mentale. Insieme agli altri test da un quadro completo ed esaustivo del profilo psicologico dell’individuo.

Mediante il colloquio clinico e la somministrazione dei test, emerge l’assetto mentale dell’individuo, cioè , le risorse individuali da potenziare, la maturità del soggetto, la forza dell’Io, i meccanismi di difesa, le caratteristiche di personalità, la presenza di tratti patologici, il tipo di funzionamento mentale, la percezione che il soggetto ha di se stesso e del proprio ruolo nel contesto familiare.

La scelta di quali strumenti testologici da somministrare, sarà diversa e appropriata per ogni individuo e verrà effettuata dallo psicologo in base a quanto emerso nel colloquio clinico.


A chi può interessare e a cosa serve il Profilo Psicologico

Nell’ultimo incontro lo psicologo psicodiagnosta consegna la cartella clinica al cliente, nella quale ci sono indicazioni e suggerimenti per ottenere e mantenere nel tempo il benessere psicologico, per uno sviluppo sano della personalità nei momenti di cambiamento. Consente di individuare e potenziare le risorse individuali, le potenzialità e gli eventuali fattori che le inibiscono, inoltre consente una maggiore conoscenza di se stessi.

In ambito clinico, serve per dare un quadro chiaro sulla condizione psicologica e patologica nei casi in cui è già emerso un disagio psichico; ma anche come strumento preventivo e potenziatore delle risorse individuali che possono portare ad un maggiore benessere l’individuo.

Il Profilo Psicologico non è una terapia, ma può dare indicazioni in merito alla necessità di intraprendere una psicoterapia o meno. Se durante gli incontri dovessero emergere indici di psicopatologia, il cliente viene informato e consigliato sui percorsi più adeguati da seguire.

 

Staff

Dr.ssa Maria Felice Pacitto (Psicologa e Psicoterapeuta)

Dr.ssa Ilaria Ricciuti ( Psicologa e Psicodiagnosta)

Il costo del profilo psicologico dal primo al terzo incontro e comprensivo degli strumenti testologici è così ripartito:

Primo incontro (raccolta dati personali, colloquio clinico , definizione degli obiettivi) : £ 70,00

Secondo incontro ( colloquio psicodiagnostica e somministrazione di una batteria di test) : £ 190,00

Terzo incontro ( colloquio clinico e restituzione del profilo emerso) : £ 70,00.


Totale costi dell’intero profilo psicologico: £ 330,00.

Si può richiedere come ulteriore approfondimento la somministrazione del Rorschach il cui costo va considerato a parte.

Tel. 077625993 Cell. 3331251680

email: mariafelice.pacitto@tin.it - www.humanistic-psyc.it

ESAME PSICODIAGNOSTICO IN ETA’ EVOLUTIVA

È sempre più diffuso l’impiego di test, per valutare le problematiche dei bambini e poter intervenire con gli strumenti più adeguati. La valutazione psicologica del bambino viene utilizzata anche per l’inserimento ambientale (scuola materna, famiglia) e per la consulenza relativa all’affidamento. Per questi scopi viene proposta una batteria di test, capace di dare un quadro completo ed esaustivo dello stato psicologico del bambino.

Nella batteria di test che proponiamo, rientrano:

  • VISUAL MOTOR GESTALT TEST DI L. BENDER
  • TEST GRAFICI (figura umana, albero, famiglia,disegno libero, l’uomo sotto la pioggia ecc. )
  • FAVOLE DI L. DUSS.

VISUAL MOTOR GESTALT TEST DI BENDER

Il Bender è un test psicodiagnostico, utilizzato soprattutto in ambito neuropsicologico. Di solito viene usato come prova d’inizio di una batteria di test. Il Bender serve essenzialmente ad indagare il livello di maturazione del sistema nervoso centrale, sulla presenza di eventuali lesioni del SNC e consente di valutare lo sviluppo motorio.

Non è un test soggetto ad influenze culturali o sociali, scolastiche dato che coinvolge attività motorie. Questo test non presenta limiti di età, si utilizza a partire dai quattro anni. Tra i nove e gli undici anni il SNC si struttura completamente e perciò è in questa fascia di etiche hanno luogo le migliori prestazioni al test.

Con l’uso del Bender si può scoprire se un soggetto presenta una qualsiasi lesione o disfunzione del SNC, anche se non in tutti i casi si può diagnosticare con esattezza la specificità della lesione.

TEST GRAFICI

I test grafici (figura umana, albero, famiglia,disegno libero, l’uomo sotto la pioggia, ecc.), servono a valutare l’adattamento all’ambiente esterno, un buon equilibrio emotivo-affettivo, la presenza di ansia, di insicurezza e di impulsività-aggressività.

FAVOLE DELLA DUSS

È un test proiettivo la cui finalità è l’assessment della personalità globalmente intesa, a partire da una valutazione psicodinamica della stessa. Le favole della Duss possono essere uno strumento per individuare rapidamente eventuali conflitti e il loro grado di gravità e possono servire come punto di partenza per un intervento psicoterapeutico sul bambino. Può essere somministrato a partire dai tre anni.


Kintsugi

Quando un oggetto in ceramica si rompe, lo si ripara con l’oro perché si è convinti che un “vaso rotto” possa diventare ancora più bello di quanto non lo fosse prima.
Una bella metafora della psicoterapia!

Per informazioni rivolgersi a
"Centro di psicologia umanistica ed analisi Fenomenologico-Esistenziale"
Cassino, via Molise, 4; tel. 25993; cell. 3382481768,
email: mariafelice.pacitto@tin.it;
www:humanistic-psyc.it

Area riservata
La Dott.ssa Maria Felice Pacitto, cell. 3382481768, e la Dott.ssa Ilaria Ricciuti, cell. 3331251680, ricevono su appuntamento nello studio di: Cassino, via Molise, 4; tel. 25993
mariafelice@humanistic-psyc.it | privacy
Iscrizione Ordine degli psicologi prot. n° 2415, iscrizione Albo psicoterapeuti prot. R/0785
AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi.
I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento.
La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

Autrice e responsabile scientifica del sito: Dott.ssa Maria Felice Pacitto - Via Molise 4 - 03043 Cassino - FR - Tel-Fax 0776-25993 e-mail: mariafelice@humanistic-psyc.it
Copyright © Maria Felice Pacitto 2005 - Depositato alla SIAE 20/7/2005 - Tutti i diritti riservati.
Vega Edp Srl